la carta d’identità

il poliziotto ferma un ragazzo e gli chiede la carta d’identità. questi gli consegna il proprio smartphone dicendo: “tutti quelli che mi conoscono sono la mia identità, non ci sono carte che possano fare altrettanto”.
il poliziotto apre la rubrica cercando i nomi di pericolosi complici. Bakunin, Bolano, Debord, Gramsci, Labriola, Marx, Pasolini, sono alcuni dei nomi che trova, insieme a molti altri.
si mette alla radio: “controllami questi” dice ripetendo i nomi. dalla centrale gli domandano se ha bevuto.
“perchè?”
“perchè sono tutti morti” gli rispondono.
“no no” dice il ragazzo “sono immortali”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...